La violenza maschile contro le donne è fenomeno difficile da monitorare, poiché quello che esce allo scoperto è solo la punta di un iceberg. Si tratta di un problema in parte sommerso, considerando che la maggior parte delle violenze vengono commesse da partner o ex partner dentro le mura domestiche, e per questo tanto difficile da dichiarare e denunciare, per la complessità delle reazioni emotive e psicologiche che queste situazioni comportano.

Riteniamo comunque che il rilevamento dei dati e la successiva analisi, sia fondamentale per capire l’entità del problema e del suo andamento, con lo scopo di analizzare il fenomeno, comprenderne la gravità e trovare possibili soluzioni, al fine di accogliere al meglio le donne in difficoltà.

Dai dati risultano significative anche le segnalazioni da parte di terzi, che chiedono supporto e informazioni per poter aiutare le donne vittime di violenza.

Per le donne che si rivolgono al Centro antiviolenza, alle quali è assolutamente garantita la privacy, viene compilata una scheda anonima. La scheda, (in uso a tutti i centri antiviolenza della Lombardia), riporta i dati anagrafici delle donne, la tipologia del maltrattamento, i dati anagrafici dei maltrattanti, la descrizione del percorso che viene realizzato dalle donne con il sostegno delle operatrici del Centro, infine il racconto della donna.

La compilazione della scheda è un importante strumento di lavoro che fornisce, alle operatrici la possibilità di procedere ad un’analisi dei dati, che consentano una più approfondita conoscenza del fenomeno, della tipologia di donne incontrate e dei maltrattanti, ma soprattutto permettano di valutare la metodologia di lavoro utilizzata.

L’analisi dei dati diventa quindi un’importante occasione di riscontro dell’attività del Centro. Inoltre i dati statistici consentono di dare una lettura, anche se parziale di ciò che accade nel nostro territorio, di cui diversamente non si verrebbe a conoscenza.


REPORT DATI CDM 2019
REPORT DATI CDM 2018

REPORT DATI CDM 2017
REPORT DATI CDM 2016
REPORT DATI CDM 2015/2016